PORTALE E DIPINTI MURALI CHIESA DI SAN LIO – VENEZIA – ITALIA

monica_menchella_restauratrice_restauro_dipinti_murali_chiesa di san Lio

A breve cammino da Rialto e da S. Marco, nel cuore di Venezia, la chiesa emerge nel campo omonimo: la linearità della facciata su cui si aprono quattro finestre, presenta un maestoso ingresso in stile rinascimentale. Ad un primo sopralluogo, con il team di lavoro abbiamo riscontrato che la cappella, i dipinti , le decorazioni e i suoi diversi elementi scultorei e basso rilievi a stucco che arricchiscono pareti e soffitto erano stati oggetto di diversi interventi successivi.

La sporcizia e il tempo inoltre avevano occultato ormai l’originale bellezza. Dopo aver effettuato la mappatura e i saggi abbiamo provveduto alla redazione del progetto di restauro per poi passare all’effettiva parte pratica.

Attraverso il restauro dei dipinti presenti nella cappella e genericamente nelle parti decorate ad affresco abbiamo provveduto inizialmente al consolidamento della parte muraria e retrostante la pellicola pittorica. Sono stati quindi eliminati degli strati successivi che hanno messo in evidenza problematiche di natura diversa. Sono stati poi consolidati e ripristinati gli intonaci dipinti e non, che in alcuni casi hanno mostrato la tendenza al distacco. Il fine e la ricerca è stata volta al ripristino dei toni cromatici originali restituendo così ai dipinti luminosità.

Sono così emerse le finiture originali al di sotto di ridipinture più recenti, riportando alla luce in diversi casi i colori e i decori di un tempo. Analogamente abbiamo operato sugli stucchi, fino a restituire alla cappella l’aspetto il più possibile prossimo a come era originariamente.

METODI DI INTERVENTO

L’intervento di restauro va concepito in ogni sua parte con criteri di integrazione e di integralità; ovvero, analizzando comparativamente tutte le problematiche implicate dall’azione restaurativa in quanto esse si influenzano vicendevolmente.

L’analisi accurata dei dati provenienti dalle indagini preliminari, ovvero dalla ricerca storica, dall’indagine sul sito, dai rilievi, dai sondaggi, dalle quantificazioni e modellazioni matematiche, ma anche da quelle che analizzano le esigenze fruitive, di gestione e controllo, economiche ecc., consente la determinazione degli interventi da realizzare.

In particolare, gli interventi di restauro strutturale che di solito sono quelli che impongono opere di maggior impatto diretto sul materiale storico, saranno concepiti in modo da evitare, per quanto possibile, il rischio di danni al monumento, in relazione all’eventualità delle sollecitazioni più gravose per le strutture, ovvero del sisma massimo ipotizzabile.

Vi illustro le fasi del restauro effettuato

CONSOLIDAMENTO

consolidamento

IMPACCO E PULITURA

Impacco_pulitura

STUCCATURA E PULITURA

stuccatura

MICROPULITURA

micropulitura

Ed ecco il risultato finale PRIMA E DOPO

before_after